Malghe di Piancavallo

Difficoltà: Turistico, semplice
Malghe di Piancavallo

Percorso, mappa e guida: tutte le info per te

Un’escursione ideale per le famiglie: il giro delle Malghe di Piancavallo è caratterizzata da morbide salite e ampie stradine che la rendono percorribile durante tutto l’anno. Splendidi panorami sulla vallate circostanti e sulla pianura friulana vi sapranno regalare molte emozioni. Non mancano lungo il percorso malghe e casere della zona, che, grazie alle loro mura in pietra, risultano in perfetta armonie con l’ambiente circostante, roccioso e calcareo.

Dove lasciare l’auto

Salendo da Aviano raggiungiamo la rotonda principale di Piancavallo alla quale prendiamo la prima uscita, in Via Collalto. Proseguiamo su questa via per circa 600mt fino a trovare alla nostra sinistra l’ampio parcheggio in prossimità di Nevelandia. Qui lasciamo l’auto ed iniziamo l’escursione a piedi (da telefono clicca su “visualizza mappa più in grande” e “ottieni indicazioni” per navigarci)

Il percorso

La nostra camminata inizia salendo la via Collalto per circa 600 metri e seguendola per altri 600 metri, fino a trovare sulla sinistra una cabina elettrica. Il percorso inizia proprio alle spalle della cabina dove dei cartelli ci indicano il sentiero Passeggiata delle malghe di Piancavallo.

Inizialmente il sentiero si sviluppa all’interno di un suggestivo ma rado bosco di faggi e roccette e, al termine di esso, ci troveremo a camminare in spazi aperti e molto ampi visivamente. Dopo pochi chilometri dalla nostra partenza, non appena il sentiero si apre in ampie vallate incrociamo una carrareccia (insellatura tra Colle delle Lastre e Col Spizzat): noi però proseguiremo dritti rimanendo sul sentiero che salirà ancora per poco per poi scendere ed arrivare alla “Casera Caseratte” dopo solo 1,8km dalla partenza.

Dalla casera, proseguiamo lungo la carrareccia che scende a tornanti davanti ad essa, seguendo sempre i cartelli che indicano la Passeggiata delle malghe di Piancavallo, tralasciando le indicazioni CAI che proseguono alle spalle della casera.
La passeggiata prosegue in una piacevole discesa, quasi rettilinea, lungo l’ampia carrareccia: gli spazi sono aperti e le morbide vallate circostanti sono verdi e ricche di fiori. In breve raggiungiamo Casera del medico (1220m) e poco dopo Casera Barzan (1153m) al chilometro 4,5 dalla partenza.
Più avanti sulla sinistra e leggermente in basso rispetto alla nostra altezza, vediamo una coltivazione di fiori d’arnica che dipinge di giallo la vallata. Da qui in poi la stradina e poi il sentiero riprenderanno a salire dolcemente.

Quando arriveremo al chilometro 6 attraversiamo una strada asfaltata, in leggera contropendenza, e si prosegue dritti verso la vicina Casera Collalt (m 1238) che costituisce l’ultima casera di questo itinerario. Dopo la casera, una decisa ansa ci orienta verso l’abitato di Piancavallo: grazie alla presenza di una comoda pista forestale nel sottobosco ci si ricongiunge al punto di partenza. L’ultimo tratto di questa strada sarà asfaltato e in leggera salita. Superato questo ultimo ostacolo si arriva al parcheggio dove abbiamo lasciato l’auto.

Traccia gpx

Download file: Giro_malghe_piancavallo_escursionifriuli.gpx

Scarica la traccia gpx e importala nel telefono grazie all’app Komoot: ti guiderà passo passo durante il percorso!

Guida PDF

Scarica la guida pdf che abbiamo realizzato per te!

Foto

Commenti

Questa escursione è perfetta sia per una bella ciaspolata invernale che una camminata estiva: se fatta in estate raccomandiamo l’uso di un copricapo adeguato poichè, fatta eccezione per il primo tratto, l’escursione si sviluppa prevalentemente a cielo aperto. Questo itinerario è consigliato anche a famiglie e bambini abituati a camminare.

PUNTO DI PARTENZA

Parcheggio Nevelandia

KM TOTALI

8km
}

TEMPISTICHE

4h
&

DISLIVELLO

200 m

PER AMICI A 4 ZAMPE?

PUNTI D'ACQUA

Non presenti

PUNTI D'APPOGGIO

Casere (se aperte)

ALTITUDINE MIN-MAX

1153m-1542m

TIPO DI AMBIENTE

Sottobosco, Vallate, Piste, Prati

SEGNAVIA CAI

985

Come importare la mappa gpx sul telefono

Attraverso l’app Komoot puoi scaricare la traccia gpx del percorso e importarla sullo smartphone. In questo modo, riceverai un valido aiuto durante l’escursione! Scopri come fare!

Chiedici maggiori info

Iscriviti alla newsletter

Sostieni il nostro progetto

Escursioni Friuli è un sito nato dalla nostra passione per la montagna, senza l’aiuto di enti esterni. Se ti è piaciuto e vuoi aiutarci a sostenere le spese di gestione del nostro progetto, ti inviamo a offrirci il valore di un caffè. La tua donazione per noi è importante.

Seguici sui social!

Altri trekking che potrebbero interessarti

Monte Arvenis da Ovaro

Monte Arvenis da Ovaro

In un sabato nebbioso di settembre abbiamo deciso, in barba al tempo, di salire sul Monte Arvenis, una delle cime più panoramiche del Friuli. Anche...

leggi tutto